Velletri (Velitrae in latino, Velester in lingua volsca) è un comune della città metropolitana di Roma Capitale.
Dista 42 km dal capoluogo e 26 km da Latina. Il centro storico sorge sulle propaggini meridionali dei Colli Albani, a 379 m. s.l.m.
Inclusa nell'area dei Castelli Romani nonostante la sua lunga e gloriosa tradizione di libero comune, Velletri è uno dei centri più importanti della provincia.
È il 9° comune più popoloso del Lazio, con i suoi di 53 208 abitanti, ed il primo  tra i quindici comuni dei Castelli Romani, sia per numero
di abitantiche per estensione territoriale.
VELLETRI
È sede della Sede suburbicaria di Velletri-Segni, e fu nel Medioevo uno dei pochi liberi comuni del Lazio e dell'Italia centrale, e una delle pochissime città a conservare una propria vita cittadina.

Durante la seconda guerra mondiale la città ha subito ingenti danni a causa della sua strategica posizione in quanto punto della linea Hitler, estremo baluardo difensivo tedesco tra Velletri e Valmontone, prima della presa di Roma nel giugno 1944.

Velletri ospita un tribunale circondariale e un carcere, oltre a numerosi istituti superiori e licei. Capolinea della ferrovia Roma-Velletri, inaugurata da Pio IX nel 1863, la città è uno dei centri attraversati dalla via Appia Nuova.

Grazie alle aree di particolare pregio naturalistico (Monte Artemisio e Vivaro), fa parte dell'area tutelata del Parco dei Castelli Romani.
Antichissima città dei Volsci (Velester, e Velitrae in latino) e già autorevole al tempo di Anco Marzio tanto da poter trattare
alla pari con Roma, tanto che lo storico Dionigi d'Alicarnasso la definisce ἐπιφανής (epiphanés), "illustre".
Alcune pagine web riguardanti Velletri:

Home Page - Comune di Velletri (RM)          Visit Castelli Romani - La guida ufficiale ai Castelli Romani
Associazione "Sbandieratori e Musici di Velletri"
Vicolo dell'Arco, 25  00049 Velletri
 
info@sbandieratorivelletri.it